Paolo Tinti • Paola Vecchi

 

EVENTI & RESOCONTI (n. 4 2013)

a cura di Elisa Baldini

 

Nel mondo...

New York, MoMA PS1, Long Island City (Queens), 20-22 settembre 2013

THE NY ART BOOK FAIR
Printed Matter presenta l'ottava edizione della New York Art Book Fair. Gratuito e aperto al pubblico, il NY Art Book Fair è l'evento più importante del mondo per i libri d'artista, cataloghi, monografie, periodici, e fanzine. Lo scorso anno, la manifestazione ha annoverato 283 librai, antiquari, artisti ed editori indipendenti provenienti da oltre 20 nazioni ed è stata visitata da oltre 25.000 persone.
http://nyartbookfair.com/about

Lourmarin, Place Barthélémy et Place de la Coopérative, 5-8 settembre 2013

SALON DU LIVRE ANCIEN ET DE LA BIBLIOPHILIE
Nella grande sala della Cooperativa, una ventina tra librerie e rivenditori specializzati, membri di SLAM (Syndacat de la Librarie Ancienne et Moderne, organizzazione che si occupa ogni anno dell'allestimento presso il Grand Palais del Salone Internazionale del Libro Antico) vi faranno scoprire libri rari e curiosi dei generi più disparati.
Su entrambe le piazze poi circa 80 librai offriranno una eclettica selezione di libri, dall'opera di pregio per un pubblico specializzato, ai fumetti dagli anni '60 al 2000, dai libri illustrati ai libri di viaggio e di fotografia. I cacciatori di occasioni avranno la possibilità di trovare in un unico luogo una vasta gamma di libri e documenti, dalla semplice copia usata alla edizione preziosa. Infine, per coloro che volessero approfittare delle competenze dei professionisti i librai SLAM e LILA, riuniti nella sala della ex Cooperativa, saranno a disposizione per rispondere a qualsiasi domanda. Saranno presenti anche numerosi ?artigiani del libro? (legatori, restauratori, illustratori, ecc.) che metteranno a disposizione degli interessati il loro prezioso punto di vista. A margine della manifestazione l'Associazione Sisyphe ha organizzato dal 3 al 8 settembre una mostra su Albert Camus presso il castello di Lourmarin. Più di cento libri, lettere, manoscritti e fotografie guideranno lo spettatore attraverso la vita e le opere di uno degli autori più significativi del XX secolo, padre dell'esistenzialismo ateo novecentesco. Gallimard pubblicherà per l'occasione un esaustivo catalogo di oltre 150 pagine a colori.
http://www.salondelourmarin.fr/le-salon/

Calgary, ENDEAVOR GALLERY, 12 luglio ? 3 agosto 2013

ART OF THE BOOK 2013
Per celebrare il trentesimo anniversario del CBBAG (Canadian Bookbinders and Book Artists Guild) l'associazione ha organizzato la sesta mostra itinerante dal titolo Art of the Book. La mostra, inaugurata alla Endeavor Gallery di Calgary, successivamente partirà per una lunghissima tournée che la porterà alla Mc Pherson Library Gallery dell'Università di Victoria (22 novembre 2013 ? 24 marzo 2014), alla University of British Columbia Library di Vancouver (aprile ? maggio 2014), alla Affinity Gallery di Saskatoon (6 giugno ? 13 luglio 2014), alla Ontario Crafts Council Gallery di Toronto (14 agosto ? 4 ottobre 2014) e infine alla Herriet Irving Library dell'Università di New Brunswick (febbraio ? maggio 2015).
http://www.cbbag.ca/home.html

Paris, Sotheby's, 19 giugno 2013

BIBLIOTHÈQUE LITTEÉRAIRE RAOUL SIMONSON ? ALBERT ER MONIQUE KIES ? PREMIÈRE PARTIE
La prima parte della preziosa collezione personale di Raoul Simonson (1896-1965), noto librario belga del XX secolo, è stata battuta all'asta il 19 giugno scorso. Questa collezione notevole è sopravvissuta a Simonson grazie alla figlia Monique e a suo marito Albert Kies. Il genero, letterato, filologo e accademico ha ampliato la collezione con celebri testi letterari di ambito medievale. La seconda parte della vendita avrà luogo il prossimo dicembre, verranno battuti i libri della collezione del periodo che va dalla fine del XIX al tutto il XX secolo.
http://www.sothebys.com/it/?

New York, MOBIA Museum of Biblical Art, 14 giugno ? 29 settembre 2013

AS SUBJECTE AND OBJECT: CONTEMPORARY BOOK ARTISTS EXPLORE SACRED HEBREW TEXTS
I libri sacri sono il punto di partenza per il lavoro dei quattordici artisti di provenienza internazionale che si sono cimentati nel difficile compito di trasformare gli antichi libri sacri ebraici in vere e proprie opere d'arte. Molti dei soggetti sono familiari al pubblico del MOBIA (la Creazione, il Diluvio universale, i Libri di Ruth, i Libri di Ester, i Salmi, ecc.) meno usuali sono le tecniche utilizzate per realizzare questi libri d'artista che spaziano dal rendering multi-livello a tecniche più tradizionali come la miniatura o il papiers colles ridefinite in chiave contemporanea. Le circa quaranta opere esposte al MOBIA celebrano e interpretano i testi sacri alla tradizione ebraica e cristiana attraverso la suggestiva mediazione dell'arte di oggi.
http://mobia.org/exhibitions/?

New York, Sotheby's , 4 giugno 2013

THE LIBRARY OF A DISTINGUISHED AMERICAN BOOK COLLECTOR
I preziosi volumi selezionati nel corso di quasi trent'anni della ?Biblioteca di un distinto collezionista americano? riflettono la grande curiosità intellettuale e l'eclettismo degli interessi del collezionista che dimostra di avere un particolare interesse per la storia americana e George Washington. Nella collezione messa all'incanto troviamo infatti ben sette libri provenienti dalla biblioteca del presidente americano. La raccolta contiene anche molte prime edizioni letterarie, degne di nota una bella copia di Moby Dick e una vasta selezione delle opere di Mark Twain. Gli interessi del collezionista ad ogni modo si spingono al di là dei confini degli Stati Uniti, e la sua biblioteca comprende ciò che è probabilmente più bella raccolta al mondo dei viaggi del capitano James Cook. Inoltre troviamo una copia eccezionale de' La ricchezza delle nazioni di Adam Smith e una altrettanto pregevole copia del celeberrimo studio di Darwin Sulla origine delle specie.
http://www.sothebys.com/en/?

Dampierre-en-Yvelines, Castello di Dampierre , 29 e 30 aprile 2013

BIBLIOTHÈQUE DES DUC DE LUYNES
È stata un indiscutibile successo la prima parte dell'asta tenuta da Sotheby's nella sede storica della Biblioteca dei Duchi di Luynes presso la Galerie Charpentier nel castello di Dampierre. Questo primo lotto di favolosi volumi testimonia in modo magistrale l'eccellenza dell'arte libraria del periodo che va da Luigi XIII alla Rivoluzione francese. Nell'autunno, in data ancora da precisare, sarà messo all'asta un altro nucleo di questa pregevole collezione. Oggetto d'incanto sarà la sezione della biblioteca appartenuta all'VIII Duca di Luynes, l'archeologo e filantropo Honoré Théodoric d'Albert de Luynes (1802-1867).
http://www.sothebys.com/en/?

 

In Italia...

Russi (Ravenna), Ex Chiesina in Albis, 7 dicembre 2013 ? 16 gennaio 201

LIBRI MAI VISTI 2013
Giunta alla sua diciannovesima edizione questa interessante manifestazione organizzata dall'associazione culturale VACA (VAri Cervelli Associati), si appresta a selezionare, e premiare, «libri manufatti, mai editi né presentati in pubblico o recensiti». Non è tanto il testo a competere, quanto il ?manufatto? libro! Dove per ?manufatto? si intende un libro di forma e dimensione a piacere, eseguito con qualsiasi materiale ed abbastanza robusto da poter essere maneggiato dal pubblico, essendo peculiarità irrinunciabile di questa mostra che il pubblico possa toccare, sfogliare e maneggiare le opere. Altra particolarità è che i premi, anche se valorizzati in Euro, sono erogati in libri illustrati antichi e/o moderni! Chi volesse partecipare a questo singolare concorso deve inviare il proprio ?manufatto? alla Fucina VACA dal 16 al 30 settembre. Tutti i dettagli e il regolamento del concorso sono consultabili sul sito dell'associazione dedicato alla mostra-concorso.
http://www.vaca.it/pagine/lmmv-n/lmmv-n-regolamento.html

Treviso, Ex Chiesetta S. Antonio, 5 ? 27 ottobre 2013

II BIENNALE INTERNAZIONALE DEL LIBRO D'ARTISTA DI TREVISO E PADOVA
Alla sua seconda edizione, questa manifestazione curata dall'associazione culturale Art Gallery Museum NabialFluxus, si propone di contribuire alla diffusione della cultura del libro d'artista. Punto di partenza ovviamente il libro, oggetto solo apparentemente convenzionale. Nel farsi portatore di valore culturale, anche nella sua rielaborazione artistica, l'oggetto libro apre gli orizzonti ad una variegata simbologia di espressioni. A questa seconda edizione possono partecipare tutti i libri che non siano già stati presentati alla I edizione della biennale. Tutte le informazioni sul sito.
http://www.nabilafluxus.com/blog/?p=1058

Bologna, Palazzo Re Enzo e del Podestà, 19 ? 22 settembre 2013

ARTELIBRO 2013 ? MUSICA PER GLI OCCHI. COLLEZIONISMO ALL'OPERA
Artelibro festeggerà la sua decima edizione ?in musica?! Un calendario ricchissimo caratterizza la presente edizione che si inaugurerà giovedì 19 settembre alle 17.30 nella Cappella Farnese di Palazzo d'Accursio alla presenza delle autorità. Alle ore 19.00 si aprirà la mostra-mercato nella storica sede di Palazzo Re Enzo, meta immancabile per bibliofili, studiosi, esperti e professionisti del settore frequentata anche da un vastissimo pubblico di appassionati. Madrina della mostra-mercato sarà la giovane artista Arianna Fantin con la performance Decostruzione per violoncello e fili accompagnata da Francesco Guerri. L'evento ci introdurrà nel mondo dell'artista bolognese residente a Berlino della quale sarà possibile apprezzare la serie completa dei libri scritti e ricamati in edizione unica in una mostra dal titolo Volumi cuciti.
Tra le novità di questo 2013 la sezione dedicata all'editoria d'arte digitale, i visitatori potranno testare su iPad messi a disposizione le app più interessanti del momento. Gli editori d'arte esporranno le proprie pubblicazioni nella Libreria dell'Arte in Piazza Nettuno aperta dal 7 al 22 settembre. Il libro d'artista protagonista di Artelibro non è solo l'opera unica ma anche quella seriale (anche se in piccola tiratura) come quelle proposte da Edizioni Pulcinoelefante di Alberto Casiraghy, il quale a Palazzo re Enzo presenterà una selezione delle circa 10.000 pubblicazioni quasi quotidiane di piccolo formato e di fattura artigianale che la sua casa editrice produce da oltre un trentennio. Nel cortile di Palazzo Re Enzo si potrà ammirare l'opera di Lorenzo Perrone Come musica, appositamente realizzata per la decennale del festival. Non molto lontano, nella Cappella dei Carcerati, troverà posto l'installazione Musica del vivere di Greta Schödl. Queste sono solo alcune delle interessantissime iniziative che caratterizzano il programma della manifestazione, integralmente consultabile sul sito.
http://www.artelibro.it

Città di Castello, Loggiato Gildoni (ex Logge Bufalini), 30 e 31 agosto ? 1 settembre 2013

XIII EDIZIONE MOSTRA MERCATO NAZIONALE DEL LIBRO ANTICO E DELLA STAMPA ANTICA
Come ogni anno sotto le logge di Palazzo Bufalini a Città di Castello si svolgerà la Mostra del libro e della stampa antichi, quest'anno alla sua XIII edizione. Evento di notevole interesse per l'antiquariato librario e bibliofilo d'alto livello la manifestazione può contare sulla presenza di almeno 40 espositori di prestigio internazionale che rappresenteranno la punta avanzata dell'editoria di pregio, un'eccellenza storica del territorio tifernate. Contribuiscono al successo della manifestazione la località, Città di Castello, luogo incantevole denso di cultura ed ospitale, e i numerosi eventi collaterali quali il Festival delle Nazioni, la mostra su Andy Warhol, le cattedre ambulanti di Charta, le botteghe degli Antichi Mestieri con le sue taverne e un ricco calendario di conferenze.
http://www.cdcnet.net/mostradellibro/?

Luni (Ortonovo, La Spezia), Museo Archeologico Nazionale, 31 luglio ? 29 settembre 2013

ALLE FONTI DELLA CLASSICITÀ
La mostra, inaugurata lo scorso 31 luglio al Museo archeologico Nazionale di Luni, presenta edizioni di pregio di classici greci e latini pubblicati della casa editrice Tallone. Di particolare interesse nel corso della serata d'inaugurazione è stata la presentazione del volume Lamine d?oro orfiche (Tallone Editore) dedicato alle invocazioni incise su lamine d'oro, risalenti al V-III secolo a.C. e destinate agli iniziati al culto orfico. L'opera è stata presentata dall?autore Angelo Tonelli e da Marcella Mancusi, Funzionario Archeologico della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria, che ha diffusamente illustrato i contesti archeologici di rinvenimento delle lamine.
La mostra, che resterà aperta fino al 29 settembre, è stata realizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria ? Area archeologica e sistema museale dell'antica città di Luna in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Ortonovo, l'Associazione Culturale ?Arthena?e Alberto Tallone Editore.
http://www.archeoge.beniculturali.it/?

Bologna, Biblioteche di quartiere, 12, 18-21 aprile 2013

FESTIVAL DEI LETTORI
Interessante iniziativa volta a favorire la nascita dei Gruppi di Lettura, il Festival dei lettori si è svolto a Bologna la scorsa primavera per celebrare, anche se con qualche giorno di anticipo, la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore Unesco (23 aprile 2013). Il festival, ospitato nelle biblioteche di quartiere, ha fatto incontrare lettori e autori, tra questi ultimi ricordiamo: Bruno Arpaia, Duccio Demetrio, Licia Giaquinto, Loriano Macchiavelli, Francesca Melandri, Marco Missiroli, Laura Pariani, Igiaba Scego, Valerio Varesi, Silvia Vecchini, Maria Pia Veladiano, Grazia Verasani, Maria Luisa Vezzali, Antonio ?Sualzo? Vincenti. Domenica 21 aprile, a conclusione dell'evento, presso la Biblioteca Borges si è tenuto BarCamp una non-conferenza che ha consentito l'incontro e il confronto tre i Gruppi di Lettura regionali nonché un?occasione di discussione a tutto campo tra i protagonisti della filiera del libro e della lettura.
http://festivallettori.wordpress.com

Milano, Museo Poldi Pezzoli, 5 aprile ? 6 maggio 2013

INTORNO AL LIBRO. TRA ARTE E DESIGN
L'esposizione curata da Beppe Finessi ruota attorno alla forma del libro. Il libro quindi non tanto come contenitore di parole scritte, o strumento per la trasmissione del sapere, ma come mondo di oggetti ad esso complementari. Nella casa museo milanese sono state esposte oltre 100 opere tra oggetti di design, di arredamento e d'arte. Tra i protagonisti alcuni dei più rappresentativi designer a livello internazionale ma anche artisti contemporanei che da sempre lavorano sul libro come oggetto d'arte. Tra questi Stefano Arienti, con un'opera appositamente pensata per questa occasione. Nelle sale del museo gli oggetti di design e le opere contemporanee hanno intessuto con la collezione permanente in un equilibrato e sofisticato dialogo. Il tutto è stato documentato in un piccolo, ma interessante catalogo edito da Corraini Edizioni. A questa mostra è stata dedicata anche la copertina del settimo numero di «Inventario», progetto editoriale a cura dello stesso Finessi.
http://www.museopoldipezzoli.it

Bologna, Biblioteca dell'Archiginnasio, 28 marzo 2013

DICTIONNAIRE FOU DU CORPS
Nella suggestiva cornice del teatro anatomico è stato presentato il 28 marzo scorso il Dictionnaire Fou du Corps di Katy Couprie (Edition Thierry Magnier). L'artista parigina gioca con le stranezze del nostro corpo. L'opera, nata nelle stanze del Museo delle Cere anatomiche dell'Ateneo, è stata premiata con il Bologna Ragazzi Award per la sezione non-fiction. L'autrice riesce a mettere d'accordo arte e scienza in una volume divertente, un'inedito racconto degli organi, del sistema nervoso, dei muscoli, delle arterie, ma anche del ridere, dell'adrenalina del bacio o del tormento. Secondo l'artista conoscere il corpo è stato nella storia dell'uomo un viaggio, comprenderlo è ancora una irrinunciabile avventura. Il dizionario, come recita la motivazione del Premio, offre informazioni precise ma anche ?la grafica follia di tante nostre stranezze?. La presentazione del volume sarà il momento conclusivo del convegno promosso dal Centro di ricerca in letteratura per l'infanzia dell'Ateneo bolognese, studiosi provenienti da tutto il mondo si sono confrontati su cinquant'anni di libri per bambini. Il convegno si è tenuto nell'Aula Magna del Dipartimento di Scienze dell'educazione.
http://www.magazine.unibo.it/Magazine/Notizie/2013/03/26/Lanatomia_pazza.htm

Milano, Pinacoteca Ambrosiana, Palazzo Isimbardi, Spazio Oberdan, 26 marzo ? 30 giugno 2013

IL GRANDE ALFABETO DELL'UMANITÀ. CODICI BIBLICI, OPERE DI CHAGALL, IMMAGINI EVENTI
È noto a tutti che il primo libro a stampa è proprio la Bibbia, questo primato fa sì che i testi sacri siano da sempre una sorta di ambito privilegiato per le sperimentazioni tecniche e quindi una miniera di informazioni e curiosità per la storia della stampa. La bella mostra che si è tenuta la primavera scorsa a Milano ha permesso al visitatore accorto di accingersi a vivere una esperienza unica che unisce il viaggio sacro ?in ascolto? della parola divina, allo stupore suscitato dalla bellezza delle decorazioni dei testi che contribuiscono senz'altro ad amplificare la potenza della parola. Per lo spettatore più scientificamente razionale la mostra invece ha costituito senz'altro un'occasione per farsi ammaliare dal fascino della stampa che racconta della creatività e della maestria delle tipografie che per secoli hanno infervorato la passione dei bibliofili.
http://www.ambrosiana.eu/cms/storia-188-188.html

Bologna, Accademia di Belle Arti, 14 marzo - 4 aprile 2013

DIALOGHI SUI MESTIERI DEL LIBRO
Nell'ambito del corso di ?Fumetto e Illustrazione? l'Accademia di Belle Arti di Bologna ha proposto la primavera scorsa tre incontri di approfondimento sulle professioni legate al mondo del libro. Marcella Terrusi (studiosa di Letteratura per l'infanzia e Iconologia), Tiziana Roversi (operatrice culturale ed editrice) e Marco Ficarra (autore, grafico e imprenditore) hanno messo la loro competenza professionale a disposizione dei partecipanti per affrontare insieme le questioni poste dal mondo del libro illustrato nelle sue fasi di studio, realizzazione e fruizione.
http://www.ababo.it/ABA/2013/03/12/dialoghi-sui-mestieri-del-libro

 

dal web...

Il Point d'Ironie o Irony mark è un curioso segno di interpunzione avo delle odierne emoticons. La sua paternità è ascrivibile al litografo Belga Jeans-Baptiste-Ambroise-Marcellin Jobard che lo ?inventò? nel 1841, anche se la vera diffusione si ebbe grazie al poeta francese Alcanter de Brahm (alias Marcel Bernhardt) che alla fine dello stesso secolo, ne fece ampio uso. Il Point d'Ironie è un segno di punteggiatura utilizzato alla fine delle frasi per dare evidenza a un passaggio ironico all'interno di un testo. Graficamente ricorda un punto interrogativo rovesciato sull'asse longitudinale (?). La rivista-libro-poster d'artista omonima è un progetto originale concepito in seguito ad una discussione tra Agnes b. (nota stilista di origine francese), Christian Boltanski e Hans Ulrich Obrist, nel 1997. Point d'Ironie è un periodico atipico, pubblicato e distribuito in modo imprevedibile e irregolare. Vengono prodotti da sei a otto numeri annuali ognuno con una tiratura da 100.000 a 300.000 copie distribuite gratuitamente in tutto il mondo in genere in musei, gallerie, librerie, scuole, cinema e ovviamente nei negozi Agnes b. Ogni numero è completamente affidato ad un singolo artista che si appropria dello spazio del foglio. Il formato è quello caratteristico dei tabloid britannici, otto pagine di formato identico per ogni artista, architetto, regista, musicista, fotografo, scrittore, ecc. L'idea è quella di offrire opere d'arte gratuite in formato a stampa. In un'epoca che va verso l'egemonia della comunicazione digitale il supporto cartaceo di Point d'Ironie consente al fruitore di toccare, leggere (o non leggere), conservare o disfarsi della rivista, o anche di usare le sue pagine come carta da imballaggio! In ciò sta parte dell'ironia, le pagine del ?tabloid? possono comparire e scomparire con la stessa facilità. Parafrasando le parole di uno dei suoi ideatori, Christian Boltanski, l'ampia distribuzione della pubblicazione mina l'idea stessa di ?originale? distruggendo il valore di mercato dell'opera, che proprio in questa particolarità trova uno dei suoi aspetti più originali. La lista degli artisti che hanno collaborato con Point d'Ironie è lunghissima e comprende nomi del calibro di Gilbert&George, Yoko Ono e Damien Hirst.
http://www.pointdironie.com

 

Il Reed College è un college di arti liberali privato ed indipendente con sede a Portland in Oregon. Fondato nel 1908 il Reed College è noto per la rigorosa formazione umanistica. Voluto dal pioniere Simeon Gannett Reed ha avuto come primo preside William Trufant Foster. Il Reed College si fonda da sempre su una politica di educazione non settaria che ha favorito, come si auspicava il fondatore, lo sviluppo della ?vita della mente? dei suoi frequentatori in un clima intensamente accademico e intellettuale. Reed è una delle istituzioni più atipiche nel sistema di istruzione degli Stati Uniti, caratterizzato dalla obbligatorietà della formazione umanistica, ma anche il suo approccio alle scienze è piuttosto insolito, solo a titolo di esempio si ricorda che è l'unica istituzione universitaria ad avere un reattore nucleare interamente gestito dagli studenti e che i suoi corsi di calligrafia impressionarono positivamente il giovane Steve Jobs, forse il più celebre non-laureato del Reed College. Il complesso protocollo previsto per l'ottenimento del titolo ne fa una realtà accademicamente produttiva. In questo originale contesto è nato, come materiale didattico per gli studenti, un interessante data base sul libro d'artista. Questa collezione unica, raccoglie libri d'artista dal XX secolo ai giorni nostri e offre agli studenti e agli appassionati gli strumenti per la comprensione del ruolo che questo media ha giocato tra Europa, Asia e Stati Uniti, a partire dalle avanguardie storiche. La raccolta include opere variegate con autori che vanno da Sonia Delaunay a David Hockney, fino a Sol LeWitt e al contemporaneo Xu Bing. Il Professor Lloyd Reynolds, che ha tenuto la cattedra di calligrafia, stampa tipografica, grafica, arte e storia dal 1929 al 1969, fu il primo a promuovere l'interesse per il libro d'artista e ad acquistare alcune importanti opere che formano il cuore della collezione. Questa tradizione è stata continuata dai docenti che lo hanno seguito. La collezione, iniziata come una risorsa per il corso di "Immagine Testo, il libro come un oggetto scultoreo", ripercorre la storia del libro come spazio alternativo dell'arte. La maggior parte dei libri della collezione è disponibile on line in formato digitale. La rete consente, anche se solo virtualmente, il conseguimento di uno dei principali scopi del libro d'artista. Fin dalla sua nascita infatti questo media ha aspirato ad una democratizzazione dell'arte, permettendo ai suoi artefici di raggiungere luoghi e persone al di fuori del sistema delle gallerie e dei musei. Con l'ausilio della rete la diffusione diviene ancora più capillare. Il libro è un mezzo unico in quanto svolge la sua funzione solo se lo spettatore interagisce con esso e gira le sue pagine. Questo sito mette a disposizione la fisicità del libro d'artista per la comunità più ampia, consentendo agli utenti di ?sperimentare? l'intero libro, magari in preparazione di un successivo incontro fisico con esso.
http://cdm.reed.edu/cdm4/artbooks/